Le Officine Cinema Teatro Musica

con il sostegno di

Regione Liguria Unione Europea Fondazione De Mari Europa Cinemas Fondazione San Paolo

partner

Savona e Dintorni Libraccio Savona Radio SkyLab Fai

     
  
di Jonathan Glazer, con Sandra Hüller, Christian Friedel, Ralph Herforth - Stati Uniti/Regno Unito/Polonia 2023, 105’  

ven 01 mar (15.30 - 18.00)
ven 01 mar (21.00, in lingua originale, con sottotit. ita)
sab 02 mar (15.30 - 18.00 - 21.00)
dom 03 mar (15.30 - 18.00 - 21.00)
lun 01 mar (15.30 - 18.00 - 21.00) 
  
Gran premio della Giuria a Cannes 2023; candidato a 5 premi Oscar (miglior film, miglior film straniero, miglior regista, miglior sceneggiatura non originale, miglior sonoro).
  

  
  
3 FILM  PER FARE SQUADRA  
  
4 serate dedicate a storie di bambini e adolescenti con esperienze traumatiche
Gli adulti intorno a loro possono fare la differenza.  
  

ven 2 giu (15.30 - 18.00 - 21.00)
sab 3 giu (21.00)
dom 4 giu (15.30 - 18.00 - 21.00)
lun 5 giu (15.30 - 18.00 - 21.00)  
  
Ritorno a Seoul  
(Retour à Séoul)
di Davy Chou
con Park Ji-min, Oh Kwang-rok, Guka Han, Kim Sun-young
Francia/Corea del Sud/Cambogia 2022, 117 
  
Freddie, 25 anni, impulsiva e testarda, torna in Corea del Sud per la prima volta da quando, appena nata, è stata adottata da una coppia francese. Qui, inizia a cercare i genitori che l’hanno abbandonata. Tra incontri, nuove amicizie e l’ombra di una madre biologica che non vuole farsi rintracciare, la ragazza si trova immersa in una cultura molto diversa dalla sua e intraprende un viaggio nel viaggio che la porterà in direzioni del tutto inaspettate. Per scoprire che forse questa è la vita: incontrare l’inaspettato, cavalcarlo, essere tutte le persone che avresti potuto essere...  
 
Davy Chou, filtrando la sua stessa esperienza di immigrato, compone un meraviglioso ritratto di una giovane donna combattuta tra emozioni contraddittorie e, inconsciamente, tra due paesi, che ha l\\\'incredibile pregio di risultare vero senza rinunciare alla delicatezza e alla sensibilità.  
 
«Nel 2011 sono andato a presentare il mio primo documentario di lungometraggio in Corea del Sud. Una mia amica è venuta con me per mostrarmi quello che definiva “il suo paese”. Laure è nata in Corea del Sud ed è stata adottata in Francia quando aveva un anno. A ventitré anni è tornata per la prima volta nel suo paese di nascita, dove ha trascorso due anni prima di fare nuovamente ritorno in Francia. Ci siamo incontrati a Busan e, dopo due giorni di festival, mi ha detto: “Ho inviato dei messaggi a mio padre. Ci incontreremo a Jinju domani. È a un’ora e mezza da qui. Vuoi venire con me?”. Abbiamo quindi preso un autobus e mi sono ritrovato a pranzo con il suo padre biologico e sua nonna. È stata davvero un’esperienza toccante. Dai loro scambi trapelava un misto di emozioni: tristezza, rancore, incomprensione e rimpianti. C’era anche un qualcosa di tragicomico perché era chiaro che avessero problemi a capirsi. Rimasi così toccato da quell’esperienza che decisi che, magari, un giorno l’avrei trasformata in un film. A ispirarmi è stata la tenacia e imprevedibilità della mia amica. Io sono nato in Francia da genitori nati in Cambogia. Sono stato in Cambogia per la prima volta quando avevo venticinque anni. Il mio rapporto con quel paese era simile al rapporto che la protagonista ha con la Corea del Sud all’inizio del film. Non immaginavo minimamente che quel ritorno alle radici avrebbe stravolto la comprensione che avevo di me stesso. La vita ci porta a risemantizzare le identità e la nostra relazione con il mondo e con noi stessi. La prospettiva che a me interessava era il percorso intrapreso da una persona che rifiuta continuamente di adattarsi a una classificazione predefinita o al fatto che qualcun altro parli per lei. Freddie passa il tempo a reinventarsi, ridefinirsi e riaffermarsi. È la tematica universale dell’identità. Chi sono? Qual è il mio posto nel mondo? Dove mi colloco rispetto agli altri?».   
  
  
  


Perchè Movieday:
 
Movieday è la prima piattaforma web italiana che promuove il cinema in sala attraverso il diretto coinvolgimento del pubblico. Grazie ai cinema aderenti, con un catalogo di film richiesti direttamente dal pubblico, gli spettatori possono organizzare facilmente una proiezione e condividere con amici e altre persone la propria passione.
 
Aumenta il piacere della visione sul grande schermo, diminuisci il prezzo con #CinemainFesta!
Dall’11 al 15 giugno, arriva la seconda edizione di Cinema in Festa: per tutti i film il biglietto costerà solo 3,50€ 

Vi aspettiamo al Nuovofilmstudio con Animal House A letto con Sartre!

https://www.cinemainfesta.it/

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 02 marzo 2024 •