Le Officine Cinema Teatro Musica

con il sostegno di

Regione Liguria Unione Europea Fondazione De Mari Europa Cinemas Fondazione San Paolo

partner

Savona e Dintorni Libraccio Savona Radio SkyLab Fai

  
Da venerdì 24 giugno a lunedì 27 giugno Nuovofilmstudio propone:

"Casablanca beats (Haut et fort)" -  Ambientato in un autentico centro culturale, "Ls Etoiles de Sidi Moumen", Casablanca Beats è un racconto d'avanguardia in cui l'arte rispecchia la vita e consente una più generale riflessione sul crescere in una società sospesa tra due mondi: il passato e il presente.
 
"
I tuttofare (Sis dies corrents)" - Il tema dell'integrazione trattato attraverso un'originale commistione di commedia e documentario, l'uso creativo del montaggio e un'ottima struttura dei dialoghi. Con Mohamed Mellali e Valero Escolar premiati con il Pardo d'oro per la miglior interpretazione maschile al 74° Festival di Locarno. 
  

Casablanca beats 
(Haut et fort)
di Nabil Ayouch
con Ismail Adouab, Nouhaila Arif, Samah Baricou
Marocco/Francia 2021, 101'  
  

ven 24 giu (15.30 - 21.00)
sab 25 giu (18.00)
dom 26 giu (15.30 - 21.00)
lun 27 giu (21.00)  
  
  
Anas, un ex rapper, è impiegato in un centro culturale in un quartiere popolare di Casablanca. Il giovane uomo ha ottenuto un incarico di insegnamento in una scuola a indirizzo artistico. In classe Anas si presenta come un docente che non rinuncia a pretendere risultati dagli allievi. Incoraggiati dal loro nuovo maestro, i ragazzi cercano di liberarsi dal peso delle tradizioni per vivere la loro passione ed esprimersi attraverso la cultura hip hop...  

  
Nabil Ayouch firma un racconto eccellente che è sia una lettera d'amore all'hip hop sia uno sguardo su come i giovani marocchini stiano sfidando le opinioni più ortodosse della propria cultura.  
  
«"Casablanca beats" nasce dal desiderio di fare un film per dare voce ai giovani. Un desiderio che è molto legato alla mia storia. Prima di tutto, quando ero adolescente negli anni '80, ho imparato a guardare e capire il mondo nella comunità giovanile di Sarcelles dove sono cresciuto. Attraverso l'arte e la cultura ho imparato a parlare di me stesso e ad amare chi ero. Nel mio viaggio, e in quello di molti miei amici del tempo, questi luoghi erano fondamentali. Ci siamo fidati, ci sono state date le parole, i gesti, lo spazio e soprattutto la libertà di parlare di noi stessi e ascoltare gli altri. Volevo lasciare un segno duraturo in questo quartiere, questo sobborgo di Casablanca. Così ho creato la Fondazione Ali Zaoua per offrire a questi giovani la stessa opportunità che mi era stata data quando ero ragazzino. Il centro è un rifugio. Nel momento in cui si è fuori le cose sono molto più complicate, si è meno liberi. Ma questi ragazzi non si lasciano comandare, cercano di riconquistare il potere nelle strade. Soprattutto le ragazze. Queste giovani rapper, che parlano dei loro corpi, dello sguardo maschile, dei loro fratelli più grandi che vogliono schiavizzarle, devono affrontare delle sfide molto dure, e ho voluto che fossero ascoltate. Tutto ciò di cui hanno bisogno è l'opportunità e i mezzi per parlare. Naturalmente, quella parte della popolazione totalmente identificata nella religione e nelle tradizioni vuole metterle a tacere. Era importante mostrare contro cosa stanno combattendo. Ed era ancora più importante celebrare le loro voci, farle risuonare forte, per mostrare che con i loro corpi e le loro parole, stanno
resistendo». (Nabil Ayouch)

 
  

I tuttofare
(Sis dies corrents)

di Neus Ballús
con Mohamed Mellali, Valero Escolar, Pep Sarrà
Spagna 2021, 85'  
  
Europa Cinema Label al Festival di Locarno 2021  
  
ven 24 giu (18.00)
sab 25 giu (15.30 - 21.00)
dom 26 giu (18.00)
lun 27 giu (15.30 - 18.00)  
  
Una settimana nella vita di Moha, Valero e Pep, lavoratori in una piccola azienda di riparazioni alla periferia di Barcellona: sono loro che entrano in casa tua e aggiustano ciò che è rotto. Moha, il più giovane, è in prova per una settimana. È timido ma si comporta sorprendentemente bene con i clienti e dovrebbe sostituire Pep che sta per andare in pensione. Ma Valero non è affatto a suo agio con il ritiro di Pep, dubita che Moha possa prendere il suo posto...  
  
Neus Ballús accompagna un trio di idraulici nelle loro visite a domicilio per scoprire che c'è un mondo colorato, meraviglioso e divertente, proprio lì vicino, dall'altra parte delle nostre mura. "I tuttofare" non ha niente di banale. Al contrario, questo terzo lungometraggio della regista catalana trabocca di originalità, audacia e una folle voglia di sperimentare. «Mio padre è un idraulico. Nel corso degli anni ho sentito ogni sorta di storie sul suo lavoro e sulle strane situazioni in cui si è imbattuto nelle case dei clienti. Durante quegli anni rimanevo sempre molto colpita dai pregiudizi e dalle complessità che spesso emergevano. Per il film abbiamo lavorato tre anni con ogni sorta di lavoratori reali e con i clienti che interpretavano loro stessi, incluso il magnifico trio di idraulici protagonisti di questa storia basata sulla loro vita reale. Abbiamo incontrato ricchi, poveri, giovani e vecchi, persone molto diverse tra di loro, provenienti da ogni parte del mondo e con una visione della vita totalmente diversa. Così, quando i personaggi entravano in contatto, dovevano fare i conti con i loro pregiudizi e con i pregiudizi degli altri nei loro confronti. A prima vista l'umorismo del film sembra ruotare intorno a situazioni apparentemente leggere. Ma sotto la superficie c'è un ritratto complesso dei ruoli sociali, degli atteggiamenti razzisti e dei rapporti di potere nel contesto di una città europea "diversa" e multiculturale. "I tuttofare" è un film che si misura con una delle sfide più impegnative del nostro tempo: come capirsi a vicenda». (Nabil Ayouch) 
  
  
  
Per assicurarvi i posti a sedere vi consigliamo di acquistare i biglietti in prevendita su https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio Vi invitiamo a consultare la normativa che prevede le misure per l'accesso ai cinema https://bit.ly/3c0Klpq  
 
ATTENZIONE, per acquistare in prevendita tramite smartphone aprire il link https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio in una pagina di browser esterno a facebook; i biglietti in prevendita sono acquistabili anche con 18app e Carta del Docente.  
  

  

  

  

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 28 giugno 2022 •