Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Jane by Charlotte (Jane par Charlotte)

 
 

di Charlotte Gainsbourg, con Jane Birkin, Charlotte Gainsbourg - Francia 2021, 90'
 
mar 18 ottobre 18.00 
  
L’opera prima di Charlotte Gainsbourg è un racconto intimo e ravvicinato di un volto amato in tutto il mondo: quello di sua madre, l’intramontabile Jane Birkin. L’attrice, cantante, musicista, si racconta nell’arte di una carriera illustre ma anche nella tenerezza di un rapporto madre-figlia, intenso, adulto, commovente. Uno scambio viscerale di racconti, ricordi, opinioni, confidenze. Un’occasione per conoscere da vicino due ritratti femminili, due icone del mondo dell’arte.  
 
«Quello che ho fatto io non è un film. Non posso sostenere di essere stata una regista. È una scusa per avvicinarmi a mia madre, per guardarla, per prendermi del tempo con lei. L’ho fatto in maniera egoistica. Per mia madre ma soprattutto per me. È la storia di una mamma e una figlia ma, con mia sorpresa, si sta rivelando un film capace di parlare a tutti. Quando mi sono resa conto che il girato durava un'ora e mezza ho capito che era possibile una vera distribuzione. E poi è arrivato l'invito di Cannes. Tutto molto all'improvviso, non avevo un piano preciso e ho solo cercato di fare del mio meglio. Mio padre (Serge Gainsbourg) aveva scritto una canzone per me, e anche un film, per dire quello che pensava di me, e lavorando in questo modo ho fatto la stessa cosa con mia madre. Io sono sempre stata timida con lei, mi serviva la macchina da presa per darmi coraggio e guardarla negli occhi. Non affrontarla, perché non è un duello. Abbiamo passato due anni in cui eravamo molto vicine. Poi però siamo tornate al solito modo di vederci, alla distanza, alla timidezza che abbiamo. Credo, soprattutto in passato, di non essere mai stata completamente spontanea con mia madre, ma penso ci fosse tanto rispetto dell’una verso l’altra, lei direbbe la stessa cosa. Alla fine, le ho chiesto se le fosse piaciuto il ritratto che ho fatto, e lei mi ha risposto che in realtà parlava di me, ed era contenta. Oggi le somiglio sempre di più. Arrivo in ritardo agli appuntamenti... Mi arrabbio per questo. Ma ne sono anche felice».
  
 
  

 
 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 30 settembre 2022 •