Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

L'Accabadora

 

  • Martedì 10 Ottobre 18:00

 

di Enrico Pau, con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Carolina Crescentini - Italia/Irlanda 2015, 97'


mar 10 ottobre (18.00)
mer 11 ottobre (15.30 - 21.15)


Cagliari negli anni Quaranta è già una grande città per chi giunge da un piccolo villaggio. Annetta vi arriva nei giorni in cui l'Italia sta entrando in guerra e gli Alleati iniziano a bombardarla. È una donna di circa trentacinque anni, solitaria e silenziosa, d'una bellezza di pietra tipica delle zone più arse della Sardegna. A Cagliari nessuno sa nulla di questa donna che sembra custodire nel suo passato un terribile segreto. Annetta ha ereditato dalla madre un compito e un destino, quello dell'accabadora...
Il nuovo film di Enrico Pau si pone una scommessa ambiziosa, il racconto di un tempo e di un mondo, un matriarcato millenario in cui il destino veniva accettato con rassegnazione, attraverso personaggi che sfidano la loro realtà. Pau affronta una figura archetipale della sua Sardegna scegliendo i collaboratori giusti: la sceneggiatrice Antonia Iaccarino, il graphic novelist Igort che cofirma il soggetto, lo stilista Antonio Marras che ha creato i costumi dell'accabadora. Ognuno di loro lascia la sua impronta sulla storia: la segretezza pudica e misteriosa attraverso cui i personaggi si rivelano; il taglio "storyboard" di certe inquadrature; la concretezza tattile di tessuti che portano in sé il ricordo di un passato pesante. La gravitas caratterizza anche la protagonista, una splendida Donatella Finocchiaro che incarna Annetta come schiacciata dal peso della colpa, e poi via via alleggerita dall'apertura verso un destino inaspettato. Ma è soprattutto la Sardegna degli anni della guerra a fare da protagonista alla storia: quella devastata del capoluogo, con le sue ricchezze nascoste e le sue speranze appese a un filo, e quella rurale e spoglia inquadrata come un paesaggio western. A scanso di equivoci, "L'accabadora" non è l'adattamento del romanzo di Michela Murgia, ma l'estetica di Pau domina, il film è fortemente originale, di grande impatto visivo ed emotivo, e racconta bene quella poesia del niente che nasce dalle rovine e dal conflitto.




Sito ufficiale
 
 

Nuovofilmstudio

  • Martedì 10 Ottobre 18:00

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 24 ottobre 2017 •