Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Cinema in Fortezza - Il primo re

 
 

"Cinema in Fortezza" - La magia del cinema d’estate: i 23 film più importanti della stagione nella suggestiva atmosfera della Fortezza del Priamar a Savona

dom 18 agosto (apertura biglietterie h20.30 - inizio spettacolo 21.30 circa - ingresso 5€) 

  

Il primo re 

di Matteo Rovere, con Alessandro Borghi, Alessio Lapice, Fabrizio Rongione 

Italia/Belgio 2019, 127’  

  

Romolo e Remo, travolti dall'esondazione del Tevere, si ritrovano senza più terre né popolo, catturati dalle genti di Alba. Insieme ad altri prigionieri sono costretti a partecipare a duelli nel fango, dove lo sconfitto viene dato alle fiamme. Quando è il turno di Remo, Romolo si offre come suo avversario e i due, collaborando con astuzia, riescono a scatenare una rivolta. Due fratelli, soli, nell'uno la forza dell'altro. Dal loro sangue nascerà una città, Roma, il più grande impero che la Storia ricordi. Un legame fortissimo, destinato a diventare leggenda…   

 

Sangue, fuoco e fango, primitività e destino incarnati da due fratelli leggendari, Romolo e Remo in lotta per la nascita di una città. Ecco la genesi della Roma immaginata veridicamente e verbalizzata in lingua proto latina (approvata dai semiologi) per i dialoghi di questa impresa tecnica e produttiva decisamente unica. Pervaso di dinamicità e clangore di combattimenti, realizzati da artisti e maestranze tutte italiane, "Il primo re" impressiona sin dall'apertura. Tocchi di avventura e fantasy s'insinuano nell'azione realistica, mentre il sottotesto di tragedia greco-shakespeariana alza la contaminazione archetipica dei temi. Il giovane regista Matteo Rovere, lanciato da "Veloce come il vento" e coproduttore della saga "Smetto quando voglio", ha idee e coraggio, lavora sul Cinema a 360 gradi per intrattenere ed emozionare. Se il suo è un film riuscito non è solamente per le belle scene d'azione, per le ottime interpretazioni di tutto il cast o perché è sceneggiato e recitato in una lingua antica, ma perché è principalmente un racconto delle origini del nostro paese e della nostra cultura. Un film che ai muscoli unisce tanto il cuore che il cervello e che può contare su un attore di grande talento: Alessandro Borghi sta diventando sempre di più il re del cinema italiano e lo sta facendo a suon di interpretazioni di altissimo livello, sempre diverse, rischiando e mettendoci la faccia, progetto dopo progetto. 
  

  
  
Sito ufficiale italiano  
  
Calendario completo e informazioni su "Cinema in Fortezza"
 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 26 agosto 2019 •