Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Nureyev - the white crow

 

  • Martedì 24 Settembre 15:30
  • Martedì 24 Settembre 21:15

 

di Ralph Fiennes, con Oleg Ivenko, Adèle Exarchopoulos, Ralph Fiennes - GB 2018, 122’  

  

mar 24 settembre 15.30 - 21.15

mer 25 settembre 18.00  

  

Ballerino intrepido e fuori da ogni schema, Rudolf Nureyev cresce in tecnica e splendore. Avido di conoscenza, la tournée del 1961 a Parigi è la risposta ai suoi desideri e al bisogno di conoscere più da vicino la cultura e il balletto occidentali. Le lezioni di inglese prese in Russia gli permettono di avvicinare i ballerini dell'Opéra, di comunicare con loro e di condividere i rispettivi punti di vista sulla danza e sul mondo. Incontenibile e ribelle, Nureyev sfora gli orari della "ricreazione" e si attira i sospetti del KGB, che lo marca stretto. Le intemperanze hanno conseguenze drammatiche, il ballerino non andrà a Londra con la compagnia e dovrà essere immediatamente rimpatriato. Chiedendo asilo alla Francia, Nureyev sarà finalmente libero di danzare e di costruire la sua leggenda...  

  

 

Alla sua terza regia Ralph Fiennes mette in scena la sua passione per il balletto attraverso una leggenda come Rudolf Nureyev, concentrandosi sugli anni della formazione fino alla richiesta di asilo in Francia, nel 1961, in occasione del primo tour internazionale. Impresa non facile quella di raccontare non solo quello che è stato uno dei ballerini classici più talentuosi e celebri di tutti i tempi, ma anche una personalità difficile e straripante di fascino ed energia. "Nureyev - the white crow",  ispirato al libro di Julie Kavanagh, non è tanto un film sulla danza, quanto un film sulla crescita del protagonista come ballerino, guidato nei primi anni dal miglior insegnante dell'epoca, Alexander Pushkin, interpretato dallo stesso Fiennes. Lo straordinario attore e regista britannico convince ancora una volta con un personaggio levigato, immobile, seducente soprattutto nelle situazioni difficili, mentre il giovane e fiero ballerino ucraino Oleg Ivenko interpreta credibilmente la silhouette celeste di Nureyev. Fiennes accompagna al centro del palcoscenico un artista impulsivo, un uomo del suo tempo che privilegiò un'arte che non era più del suo tempo, che amava tutti i pericoli e li cercava, per dominarli e trionfare. Dissidente, rivoluzionario, étoile del "mondo libero" o semplicemente ballerino? Fiennes non si pone necessariamente la questione. Il suo è un film d'amore che riesce a catturare l'anima ribelle e anticonformista di un'icona indiscussa della danza mondiale.  
  

  
  


  

 
 

Nuovofilmstudio

  • Martedì 24 Settembre 15:30
  • Martedì 24 Settembre 21:15

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 23 settembre 2019 •