Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Prima visione - Grazie a Dio (Grâce à Dieu)

 

  • Venerdì 18 Ottobre 15:30
  • Venerdì 18 Ottobre 18:00
  • Venerdì 18 Ottobre 21:00

 

di François Ozon, con Melvil Poupaud, Denis Ménochet, Swann Arlaud, Francia 2019, 137’  
  
Orso d’Argento - Gran Premio della Giuria al Festival di Berlino 2019.  
    
venerdì 18 ottobre 15.30 - 18.00 - 21.00
sabato  19 ottobre 15.30 - 18.00 - 21.00
domenica 20 ottobre 15.30 - 18.00 - 21.00
lunedì 21 ottobre 15.30 - 18.00 - 21.00  
   
Alexandre Guérin è un giovane padre di famiglia che vive nella zona di Lione. Un giorno andando in chiesa scopre che padre Preynat, il prete che abusò di lui quando era bambino, è tornato in zona e continua a stare a stretto contatto con i bambini. Alexander decide di riunire le forze con altre due vittime, François e Emmanuel, per abbattere il muro di silenzio che ha circondato il loro dramma fino a quel momento e far vincere la giustizia…  
 
François Ozon firma forse il film più forte della sua carriera, destinato a suscitare potenti interrogativi. “Grazie a Dio”, Gran Premio della Giuria a Berlino 2019, è ispirato a un fatto di cronaca e tuttavia tutt'altro che istantaneo, superficiale o scandalistico: l'inchiesta sul prete pedofilo Bernard Preynat, una vicenda giudiziaria ancora sospesa con il ricorso in appello del cardinale Barbarin, condannato a sei mesi per aver coperto il sacerdote. Il film si concentra su tre casi in un crescendo efficacissimo di pathos e partecipazione: in apertura incontriamo Alexandre, un agiato borghese cattolico che è il primo a denunciare; poi c'è François, ateo dichiarato pieno di risentimento, che alimenta il caso anche sui media; infine Emmanuel, ragazzo fragile che porta segni indelebili delle molestie subite. Ognuno di loro ha accanto un tessuto familiare a volte in grado di sostenere l'impervia battaglia, altre volte ostile. Questa dialettica privata viene restituita con molta verità e attenzione, perché l'intento di denuncia è sempre perfettamente bilanciato con l’approfondimento psicologico e umano dei personaggi. Il film chiama più volte in causa le posizioni nette di Papa Francesco. Le sue dichiarazioni pubbliche sono state decisive nel convincere il cattolico Alexandre ad aprire il caso, rivelando i fatti dopo oltre trent'anni, ma il punto di vista del regista è sostanzialmente laico: “Non considero «Grazie a Dio» un film politico, piuttosto un'opera d'impegno civile. Spero che apra il dibattito anche nella Chiesa, che finalmente possa rompere il silenzio". Una grande storia di coraggio, ancorata a una sceneggiatura scritta con cura e a dialoghi incisivi, in grado di far riflettere dall'inizio alla fine senza cedere alla polemica. 
 
Sito ufficiale italiano  
 

 

 
 

Nuovofilmstudio

  • Venerdì 18 Ottobre 15:30
  • Venerdì 18 Ottobre 18:00
  • Venerdì 18 Ottobre 21:00

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 16 ottobre 2019 •