Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Martin Eden

 

  • Mercoledì 13 Novembre 15:30
  • Mercoledì 13 Novembre 21:15

 
di Pietro Marcello, con Luca Marinelli, Jessica Cressy, Vincenzo Nemolato - Ita 2019, 129' 
 
Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile (Luca Marinelli) al Festival di Venezia 2019. 
 
mar 12 novembre 18.00
mer 13 novembre 15.30 - 21.15 
 
Dopo aver salvato da un pestaggio Arturo, giovane rampollo della borghesia industriale, il marinaio Martin Eden viene ricevuto in casa della famiglia del ragazzo dove conosce Elena, la bella sorella di Arturo, e se ne innamora al primo sguardo. La giovane donna, colta e raffinata, diventa non solo un'ossessione amorosa ma il simbolo dello status sociale cui Martin aspira a elevarsi. A costo di enormi fatiche e affrontando gli ostacoli della propria umile origine, Martin insegue il sogno di diventare scrittore... 
 
Liberamente ispirato al romanzo più celebre dello scrittore americano Jack London, il "Martin Eden" di Pietro Marcello sposta l'azione da Oackland a Napoli. Marcello intercala alle scene di finzione, ambientate durante i primi dell'Ottocento, materiali di repertorio tratti da numerosi archivi, con grande libertà di movimento e la capacità di giustapporre le vicende narrate da London alla condizione sempiterna di una Napoli inesorabilmente vitale anche a fronte di condizioni economiche proibitive. La fotografia e la scenografia sono, opportunamente, affidate a mani diverse per le parti in cui Martin è giovane e quelle in cui ha raggiunto l'età adulta: perché anche il romanzo originale è diviso nettamente in due, l'entusiasmo giovanile del protagonista e il disincanto dell'(anti)eroe "cresciuto". Luca Marinelli è un Martin Eden ideale, con quello sguardo leggermente allucinato che rende comprensibili le accuse di "megalomania" rivolte dai placidi borghesi adagiati nel proprio benessere. La dimensione sociale e politica, già presente nel romanzo originale e ulteriormente sviluppata dalla sceneggiatura di Braucci e Marcello, rende il film un apologo morale adatto ai nostri giorni, che sottolinea il valore della cultura e la scarsa accoglienza che le viene riservata.
Pietro Marcello conferma tutto il buono che già sappiamo sul suo modo ambizioso di fare cinema, che insegue la realtà ma ha anche una vocazione lirica, incarnata in immagini evocative. Senza per questo venir meno alla narrazione puntuale delle gioie e dei tormenti di Martin Eden, che non possiamo non amare, nel suo ardore di arrivare, nel suo talento che finisce per smarrire il senso della propria arte. La storia di un uomo che crede solo nella propria individualità, che pensa di potersi “salvare” grazie all'amore e alla scrittura. E che naufraga nelle proprie illusioni, nelle idealizzazioni, nell'incapacità di andare oltre se stesso. 
 
 
 
Sito ufficiale italiano  
 

 
 

Nuovofilmstudio

  • Mercoledì 13 Novembre 15:30
  • Mercoledì 13 Novembre 21:15

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 17 novembre 2019 •