Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Qui rido io

 

  • Martedì 18 Gennaio 15:15
  • Martedì 18 Gennaio 18:00
  • Martedì 18 Gennaio 21:00

 

di Mario Martone, con Toni Servillo, Maria Nazionale, Cristiana Dell'Anna - Ita 2021, 133'

mar 18 gen (15.15 - 18.00 - 21.00)   
  

Agli inizi del ‘900, nella Napoli della Belle Époque, splendono i teatri e il cinematografo. Il grande attore comico Eduardo Scarpetta è il re del botteghino. Il successo lo ha reso un uomo ricchissimo: di umili origini si è affermato grazie alle sue commedie e alla maschera di Felice Sciosciammocca che nel cuore del pubblico napoletano ha soppiantato Pulcinella. Il teatro è la sua vita e attorno al teatro gravita anche tutto il suo complesso nucleo familiare, composto da mogli, compagne, amanti, figli legittimi e illegittimi tra cui Titina, Eduardo e Peppino De Filippo. Al culmine del successo Scarpetta si concede quello che si rivelerà un pericoloso azzardo. Decide di realizzare la parodia de La figlia di Iorio, tragedia del più grande poeta italiano del tempo, Gabriele D’Annunzio. Ma la sera del debutto in teatro si scatena un putiferio…  
 
Con un cast di attori eccezionali guidati da Toni Servillo, “Qui rido io” racconta della vita e dell'arte del grande drammaturgo che faceva ridere tutta Napoli, Eduardo Scarpetta, capostipite di una grande dinastia proseguita con i fratelli De Filippo, suoi figli illegittimi.  
 
«Scarpetta era un genio del teatro e un patriarca amorale, spinto da una fame incredibile di riscatto sociale. Un uomo primordiale che aveva figli con la moglie Rosa, con la sorella di lei, con la nipote della moglie e pur non riconoscendoli li fa studiare tutti, e tutti diventano attori della sua compagnia, o geni drammaturghi come Eduardo De Filippo. Toni Servillo e io abbiamo una storia comune che dura da tanto tempo, abbiamo fatto tanto teatro d’avanguardia assieme all’inizio. Toni ha messo in scena Eduardo De Filippo. Posso dire che questo era un film che ci aspettava da quarant’anni. Per tutta la vita il grande Eduardo De Filippo non volle mai parlare di Scarpetta come padre ma solo come autore teatrale. Quando suo fratello Peppino lo ritrasse spietatamente in un libro autobiografico, Eduardo gli levò il saluto per sempre. Venne intervistato poco tempo prima di morire da un amico scrittore: “Ormai siamo vecchi, è il momento di poterne parlare, Scarpetta era un padre severo o un padre cattivo?” La risposta fu ancora sempre e solo questa: “Era un grande attore”. Qui rido io è l’immaginario romanzo di Eduardo Scarpetta e della sua tribù». (Mario Martone)  
  
 
  
Per assicurarvi i posti a sedere vi consigliamo di acquistare i biglietti in prevendita su https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio 
Vi invitiamo a consultare la normativa che prevede le misure per l'accesso ai cinema https://bit.ly/3c0Klpq  
  
ATTENZIONE, per acquistare in prevendita tramite smartphone aprire il link https://www.liveticket.it/https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio in una pagina di browser esterno a facebook; i biglietti in prevendita sono acquistabili anche con 18app e Carta del Docente.  

  



 
 

Nuovofilmstudio

  • Martedì 18 Gennaio 15:15
  • Martedì 18 Gennaio 18:00
  • Martedì 18 Gennaio 21:00

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 19 gennaio 2022 •