Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Sarura - il futuro è un luogo sconosciuto

 
 

Nuovofilmstudio, Operazione Colomba, Rete Radié Resch, Associazione Culturale Liguria Palestina, presentano  
 
Sarura - il futuro è un luogo sconosciuto
di Nicola Zambelli
Italia 2022, 80'
 
Alla serata interverranno Karim Hamarneh, Presidente dell’Associazione Culturale Liguria Palestina, e un volontario di Operazione Colomba appena rientrato da Sarura ed At-Tuwani. Inoltre verrà stabilita connessione direttamente con Sarura e i ragazzi protagonisti del documentario.  
    
gio 16 giu (21.00)  - ingresso aperto a tutti 5€.
 
Alle porte del deserto del Negev, un gruppo di giovani palestinesi lotta contro l’occupazione militare israeliana. “Youth of Sumud” - i giovani della perseveranza - cercano di restituire alla propria gente le terre sottratte alle loro famiglie, ristrutturando l’antico villaggio di grotte di Sarura. Affrontano l'aggressione con azioni nonviolente, difendendosi dai fucili con le proprie videocamere; si oppongono alla desolazione e alla morte con la speranza e la vita...  
    
Dieci anni dopo il loro primo documentario sulla lotta nonviolenta in Cisgiordania, i registi di “Tomorrow's Land” tornano nel villaggio di At-Tuwani per raccontare come siano cresciuti nel frattempo i bambini ritratti nel film. Sarura è un villaggio situato nella parte Sud della West Bank, sotto controllo civile e militare israeliano. Gli abitanti di Sarura vivevano di un'economia di sostentamento, grazie all'allevamento di animali e alla coltivazione di alberi di ulivo. Alla fine degli anni '90, il villaggio venne completamente abbandonato a seguito dei continui attacchi da parte dei coloni e delle minacce dei soldati israeliani che avevano iniziato ad interdire loro l’uso delle terre per evitare contatti tra palestinesi ed israeliani.  
   
«Nel 2010 siamo stati invitati dall'associazione italiana Operazione Colomba a visitare il villaggio di At-Tuwani, dove era presente da alcuni anni con un presidio di monitoraggio e accompagnamento disarmato, per raccontare l'esperienza di resistenza nonviolenta del Comitato Popolare delle Colline a Sud di Hebron. Eravamo un gruppo di filmmakers alle prime armi, e per la prima volta ci confrontavamo con una questione politica così sensibile come il conflitto Israelo-palestinese e l'occupazione militare della west bank. Per tenere fede alla promessa fatta ai pastori della zona e agli attivisti del comitato, tornammo in italia e producemmo grazie al crowdfunding “Tomorrow’s Land - how we decided to tear down the invisible wall”, un documentario realizzato grazie a centinaia di sostenitori e proiezioni che presero vita in molte città italiane e del mondo. "Sarura" per noi è il ritorno a dieci anni di distanza nello stesso villaggio, la nuova promessa di dare visibilità all'incredibile storia di resistenza dei pastori, degli uomini e delle donne delle South Hebron Hills, raccontata attraverso la voce dei figli, quelli che in Tomorrow's Land erano solo bambini e bambine e che sono cresciuti continuando a confrontarsi con i soprusi e le violenze causate dai progetti di espansione delle colonie e dall'occupazione militare delle terre dei loro padri. Abbiamo scelto di raccontare la storia dal loro punto di vista, trascorrendo con i ragazzi di Youth of Sumud alcune settimane, dormendo con loro nelle grotte di Sarura, accompagnandoli a scuola, assistendo alle costanti provocazioni dei coloni e alle intimidazioni dei soldati ai confini del loro villaggio (a poche centinaia di metri dalle loro case). Abbiamo parlato con loro, cercando di capire quali siano le aspirazioni di un giovane che cresce e vive in un villaggio costantemente minacciato mentre studia al lume di una lampada a led per prepararsi agli esami di giurisprudenza. Ragazzi e ragazze che sognano di vivere una vita normale, di sposarsi e avere figli e di dare un futuro alla propria esistenza in condizioni di normalità, interrogandosi se lasciare una terra martoriata o restarvi per continuare una lotta che sembra eterna ma allo stesso tempo necessaria e legittima. Abbiamo deciso di raccontare la storia di Youth of Sumud perché possa costituire un esempio concreto di speranza, una lotta pacifica condotta all’insegna della dignità umana, il cui esito resta tuttora incerto ma il cui finale è  scritto attraverso la storia di ciascuno. Una storia minuscola rispetto alla Storia con la S maiuscola, ma allo stesso tempo universale e rappresentativa di un conflitto che sembra non trovare mai fine». (Nicola Zambelli, Roberto Zinzi)  
  
 
 
Per assicurarvi i posti a sedere vi consigliamo di acquistare i biglietti in prevendita su https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio Vi invitiamo a consultare la normativa che prevede le misure per l'accesso ai cinema https://bit.ly/3c0Klpq  
 
ATTENZIONE, per acquistare in prevendita tramite smartphone aprire il link https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio in una pagina di browser esterno a facebook; i biglietti in prevendita sono acquistabili anche con 18app e Carta del Docente.  

  

  

 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 28 giugno 2022 •