Le Officine Cinema Teatro Musica
◄ Torna indietro

Io capitano

 

  • Mercoledì 1 Novembre 15:30
  • Mercoledì 1 Novembre 18:00
  • Mercoledì 1 Novembre 21:00

 

di Matteo Garrone, con Seydou Sarr, Moustapha Fall, Issaka Sawagodo - Italia/Belgio 2023, 121 
 
mar 31 ott (15.30 - 18.00 - 21.00) - proiezione delle h. 21.00 introdotta dal C.A.S. - Centro di accoglienza straordinaria - gestito da Fondazione comunità servizi Caritas diocesana e dalla Cooperativa Progetto Città, con il supporto di testimonianze dirette.  
 
mer 01 nov (15.30 - 18.00 - 21.00) - proiezione delle h. 21.00 introdotta dal S.A.I. - Sistema Accoglienza Integrazione - gestito da Fondazione comunità servizi Caritas diocesana.
 
Leone dargento per la migliore regia e premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente (Seydou Sarr) a Venezia 2023.  
 
Seydou e Moussa sono cugini adolescenti nati e cresciuti a Dakar, con una gran voglia di diventare star della musica in Europa. Tutti in Senegal li cautelano contro il loro progetto, in primis la madre di Seydou, ma i due di nascosto intraprendono la loro grande impresa. Le violenze e i soprusi non si conteranno, ma ci saranno anche gesti di umanità e gentilezza in mezzo allinferno. Soprattutto, Seydou dovrà scoprire che cosa comporta mettersi al timone della propria e altrui vita in circostanze ingestibili...  
  
Io capitano, undicesimo lungometraggio di Matteo Garrone, racconta il viaggio avventuroso di Seydou e Moussa attraverso le insidie del deserto, gli orrori dei centri di detenzione in Libia e i pericoli del mare. «Il film nasce dallidea di raccontare un controcampo rispetto a quello che siamo abituati a vedere. Da decenni vediamo barconi che arrivano sul Mediterraneo. A volte li salvano, a volte no. Ci si abitua a pensare a queste persone come numeri e ci dimentichiamo che dietro ci sono persone, famiglie, sogni, desideri. Volevo mettere la macchina da presa dal lato opposto, puntandola dallAfrica allEuropa, e dare forma visiva a quel viaggio. Il film si muove su un piano realistico, ma contiene alcune componenti fantastiche. Le sequenze oniriche aiutano a raccontare laspetto interiore dei personaggi. Di rado si parla del fatto che in Africa il 70% sono giovani e tra costoro cè chi è disposto a rischiare la vita per avere maggiori opportunità. Questo tema mette in luce una profonda ingiustizia. Molti ragazzi non capiscono perché i loro coetanei possono muoversi liberamente e andare in vacanza mentre loro devono affrontare viaggi di morte. Il mio film racconta unodissea omerica, mostrando tutti gli stati danimo che questi adolescenti vivono, dalleuforia alla disperazione. Posso parlare delle storie che metto in scena perché le ho vissute attraverso gli sguardi dei ragazzi che hanno collaborato con me. Non ho approfondito laspetto politico quindi preferisco non parlare di ciò che non conosco. Si aprirebbe un altro discorso che ho scelto di non fare». (Matteo Garrone)     

  

Potete acquistare i biglietti in sala prima degli spettacoli oppure in prevendita su https://www.liveticket.it/nuovofilmstudio (aprite il link in un browser esterno a Facebook, altrimenti non visualizzerete i posti disponibili!).  
  

  

  

  

 
 

Nuovofilmstudio

  • Mercoledì 1 Novembre 15:30
  • Mercoledì 1 Novembre 18:00
  • Mercoledì 1 Novembre 21:00

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ArciRaindogsCattivi Maestri Nuovofilmstudio
   © Consorzio Officine Solimano APS Arci - Piazza Rebagliati - 17100 Savona - C.F.92093810098                  • 01 dicembre 2023 •